Museo Batteria Pisani

LA STORIA DELLA BATTERIA PISANI

La Batteria Vettor Pisani fu realizzata tra il 1909 e il 1912. Venne così chiamata in onore del comandante veneziano che sul finir del 14º secolo sconfisse i genovesi nella guerra di Chioggia. Era armata con sei obici 280 L, che avevano una gittata di ca 10.500 mt; le artiglierie erano disposte in barbetta su piazzole e quando le canne erano orientate verso il mare, gli spari sfioravano gli spalti dell'edificio e quindi le vampe rasentavano, facevano la "barba", agli spalti stessi.

Realizzata in calcestruzzo armato, la batteria si compone di un corpo centrale lungo oltre 80 mt, sviluppato su un unico livello. Due corridoi paralleli a volta a botte estradossata conducono alle torrette telemetriche, alte 11 mt, e alle ali laterali, lunghe 30 mt.

Le torrette telemetriche erano dotate di goniostadiometri che servivano a stimare le distanze dei bersagli mediante triangolazione e di telemetri a cannocchiale panoramico. La natura del terreno era prevalentemente sabbiosa e quindi non esistevano punti elevati naturali di osservazione. Furono quindi ampiamente usate nelle batterie costiere durante la prima guerra mondiale per indirizzare il tiro poiché su una superficie piatta, sia verso la terraferma che verso il mare era difficile poter triangolare i colpi che venivano sparati. Al tempo della Grande Guerra sorgeva a pochi metri dal mare e la parte verso la spiaggia era mimetizzata con un terrapieno di sabbia.

IL MUSEO - DARE FUTURO AL PASSATO

I percorsi espositivi sono stati studiati e progettati con l’obiettivo di non sovrastare la naturale espressività che la Batteria V. Pisani porta con sè, rispettando l’ambiente nel quale ci si trova. Si è cercato di valorizzare la Batteria e lasciar spazio ad ogni suo segno, ad ogni sua nicchia e soprattutto si è cercato di rispettare la modularità ben precisa dei suoi spazi. Il design grafico moderno e pulito dell’allestimento delle mostre fa percorrere al visitatore una vera esperienza visiva ed interattiva tra curiosità, cimeli e tematiche precise che, respirando, toccando, guardando e ascoltando, fanno conoscere il ruolo strategico del litorale e della laguna Veneziana durante la guerra.

RESTAURO

Valorizzazione dei luoghi del passato.

Si parla, attraverso foto e studi tecnici, del progetto di recupero conservativo e delle tappe del restauro di due importantissimi edifici bellici del territorio: la Batteria V. Pisani e la Batteria Amalfi, in grado da sole di evocare riflessioni nel visitatore.

SCHEGGE

Frammenti della Grande Guerra scolpiti nella memoria.

L’esposizione è un percorso generale sulla Grande Guerra che idealmente parte dai grandi avvenimenti per arrivare ad approfondirne alcuni particolari aspetti.
Il racconto ad essa connesso vede presentati reperti, cimeli e materiale documentale, accanto ad oggetti e curiosità, in un tracciato che si sviluppa attraverso il vissuto e le strategie della guerra. Trovano poi luogo aspetti specifici della guerra nelle linee di costa come ad esempio l’artiglieria, i tracciati dei reticolati lagunari, la marina con i pontoni e i MAS e le figure particolari dei caimani del Piave, unità speciali di nuotatori impiegati sul fiume.

LE FORTIFICAZIONI

La trigonometria nel Litorale.

In questa esposizione trovano ampio spazio le torri telemetriche, dotate di gonostadiometri e di telemetri a cannocchiale panoramico: servivano a stimare le distanze dei bersagli mediante triangolazione. La natura del terreno era infatti prevalentemente sabbiosa e quindi non esistevano punti elevati naturali di osservazione. Le torri furono quindi ampiamente usate per triangolare i colpi che venivano sparati.

LA BATTERIA VETTOR PISANI

Storia e descrizione dell’opera.

Un suggestivo racconto dell’opera con la descrizione degli armamenti, dei suoi ambienti ed elementi che la componevano: dalla sua costruzione ad oggi.

BIGLIETTI D’INGRESSO

Adulti euro 10,00
Bambini 6-18 anni - Over 65 euro 5,00
Bambini 0-6 anni gratis
Biglietto famiglia (2+2/3) euro 20,00

Residenti:
Adulti euro 5,00
Bambini 6-18 anni euro 2,00
Bambini 0-6 anni gratis

ORARI DI APERTURA

09.30-12.30 - 18.00-20.00 fino al 20 agosto
09.30-12.30 - 16.30-19.00 dal 21 agosto
Lunedì mattina chiuso.

Vi consigliamo di verificare gli orari, le iniziative e le aperture straordinarie sul sito web o sulla pagina Facebook.

Scarica il volantino